menu Home chevron_right
Articoli, Recensioni ed Eventi. Ecco tutto quello che sta succedendo...

Cattano, Colpi e il tributo a Franco Cerri al TrentinoInJazz 2021!

Music Alive | Luglio 22, 2021

Giovedì 22 a Cles il concerto finale del workshop In the spirit of jazz, venerdì 23 a Mezzolombardo il quartetto del contrabbassista, sabato 24 il trio Usai Gurrisi Paglieri a San Romedio 

Giovedì 22 luglio ore 21:00 Parco del Doss di Pez Cles (TN) 
In caso di pioggia: Cinema Teatro Cles
IN THE SPIRIT OF JAZZ con Carlo Cattano

Venerdì 23 luglio ore 21:00 Corte del Nuovo Polo CulturaleMezzolombardo (TN) 
In caso di pioggia: Teatro S.Pietro
STEFANO COLPI OPEN ATRIO

Sabato 24 luglio ore 21:00 Santuario S. Romedio Sanzeno (TN) 
In caso di pioggia: Casa de Gentili
USAI, GURRISI, PAGLIERI: CARO FRANCO 
Tris di concerti per il TrentinoInJazz nelle Valli del Noce, tre proposte accattivanti che rilanciano la varietà del festival giunto al decennale. Giovedì 22 luglio a Cles (TN) Carlo Cattano terrà il concerto conclusivo del workshop svoltosi nei giorni precedenti. Il flautista, sassofonista e compositore siciliano si dedica da molti anni alla didattica e l’appuntamento di Cles sarà l’occasione per condividere con il pubblico, che sarà coinvolto “letteralmente”, la performance finale del workshop di improvvisazione e musica d’insieme. Il repertorio affronta alcuni punti focali della storia del jazz: da John Tchicai a Charles Mingus, da Gil Evans all’Art Ensemble of Chicago, da Thelonius Monk a Mongesi Feza, ma l’estemporaneità è incentivata sia nell’improvvisazione solistica, caposaldo del jazz, sia nell’arrangiamento e nella gestione dell’orchestra, sempre utilizzata da Cattano come un unico strumento vivo del quale servirsi per creare episodi nuovi e imprevisti dettati dalla sensibilità del momento.
Venerdì 23 a Mezzolombardo il ritorno di un habitué del TrentinoInJazz, il contrabbassista Stefano Colpi in compagnia della sua band Open Atrio. Colpi, Andrea Pimazzoni (sax), Roberto Cipelli (pianoforte) e Mauro Beggio (batteria) propongono una musica di forte impatto melodico, con particolare attenzione ai contrasti dinamici e ad uno sviluppo spaziale più che ritmico.
Fine settimana all’insegna della chitarra, sabato 24 al Santuario di S. Romedio un omaggio allo straordinario Franco Cerri da parte del trio composto da Alessandro Usai (chitarra), Alberto Gurrisi (organo hammond) e Roberto Paglieri (batteria). Franco Cerri, ormai ritiratosi dalle scene, alla veneranda età di novantacinque anni è ancora considerato il più autorevole chitarrista jazz italiano nel mondo, dopo aver suonato al fianco di Django Reinhardt, Jim Hall, Chet Baker, Billie Holiday, Lee Konitz e tanti altri. Gurrisi, Usai e Paglieri sono i musicisti che lo hanno affiancato sul palco nell’ultimo decennio di attività e Caro Franco è il loro tributo alla musica dello storico chitarrista. Un viaggio nel mondo musicale del grande musicista milanese, non solo attraverso le sue composizioni ma anche le sue interpretazioni di altri grandi autori, caratteristica peculiare della sua discografia. La formazione organ triorichiama le sonorità degli anni 50/60, in una chiave “cool”, come Cerri ama esprimersi, soprattutto nell’ultima fase della sua lunghissima carriera, periodo nel quale si è creato un profondo legame tra questi musicisti e il maestro.
Il concerto sarà aperto al pubblico fino ad esaurimento posti, in corrispondenza con i protocolli per la prevenzione e in contenimento del Covid19. Sarà possibile riservare il proprio posto tramite il seguente link: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSfP-Vm6DAm57i-Gn5XsUjF9V2pJkWigSoZs6JUCmH4QC5HvkA/viewform . Prossimo appuntamento: 25 luglio, Moena, Anita Obwegs.

Pubblicato da Music Alive

Commenti

Questo post attualmente non ha commenti.

Lascia una risposta





MODULO DI CONTATTO 

Facci ascoltare la tua demo, se ne hai già una! 






    play_arrow skip_previous skip_next volume_down
    playlist_play