menu Home chevron_right
Articoli, Recensioni ed Eventi. Ecco tutto quello che sta succedendo...

Garpets 30k, l’intervista

Music Alive | Giugno 29, 2021

In omaggio al magnifico trio, il progetto Garpets 30k prova a cavalcare l’onda indie-pop con qualche sfumatura cantautorale. I mash-up, le canzoni indie mega prese male e tante battute squallide fanno dei Garpets 30k l’unica vera rinascita della mediocrità. Un progetto nato nel dicembre 2019 dalle menti di Massimo (chitarra acustica, voce e barzellette tristi), Tommaso (piano, percussioni e Instagram stories) con il successivo inserimento, e salto di qualità musicale, di Simone (basso e curiosità sulla musica) e di Giacomo Ranocchia (Chitarra elettrica e tanta synthwave). Nel giro di un anno, hanno visto la luce il singolo “Estate“, l’Ep “Chiedeteci se siamo felici” e, dalla collaborazione con Pan Music Production, il singolo “22 Giugno“. Insomma, “non sono musicisti professionisti, sono presi dalla strada

Non abbiamo resistito, e gli abbiamo posto qualche domanda.

Come avete impiegato il tempoconcesso dalla pandemia?     
           
La pandemia è stata un arma a doppio taglio per noi, perchè siamo nati pochi mesi        prima che questo maledetto Covid-19 si diffondesse. Abbiamo usato la quarantena per concentrarci sul nostro EP, con videochiamate, prove in streaming (non fatele) e arrangiando i pezzi in attesa che la situazione si sbloccasse. Una volta avuta la possibilità di            incidere ci siamo subito buttati e abbiamo fatto uscire un bel EP. Come contro abbiamo avuto il fatto di poterlo portare in giro         pochissimo con i live, vista la situazione pandemica. Speriamo      questa estate di recuperare il tempo perso.

Quando siete entrato in contatto con la musica e quando avete capito che sarebbe stata per sempre parte della vostra vita? Avete mai dubbi a riguardo?
           
Alcuni di noi fin da piccoli, altri molto più tardi. Siamo ascoltatori molto attenti e ascoltiamo tutti i generi, facendoci contaminare da tutto. Poi, sicuramente, l’avere sempre uno strumento in mano ti aiuta ancora di più ad apprezzare la musica. E’ e sarà sempre parte della nostra vita, mai avuto dubbi a riguardo
           

Ci sono altre arti, come per esempio il cinema, letteratura o altro, che sono in grado di influenzarvi musicalmente?        
           
Due di nomi (Massimo e Tommaso) fanno la magistrale di Lettere Moderne, Simone      frequenta il corso di beni culturali e Giacomo è un grande           appassionato di cinema. Anche solo dal nostro nome (Garpets 30k) il richiamo a Tre uomini e una gamba di Aldo, Giovanni e Giacomo è palese. Ci facciamo influenzare da tutte le arti e sicuramente in un nostro pezzo ci metteremo qualche richiamo alla letteratura.

Come nasce il vostro nuovo singolo 22 giugno?
           
 E’ semplicemente la presa a male di Massimo (il cantante) che vive malissimo il suo compleanno. Come ogni festa comandata dove ci si deve divertire per forza, le aspettative sono altissime per quel maledetto 22 Giugno e puntualmente (almeno nella sua testa) non vengono rispettate. L’anno scorso ha scritto sul gruppo di WhatsApp e ha detto “ragazzi, ho scritto qualcosa ditemi che ve ne pare”. Dentro c’era tutto il suo disagio e tutta la sua voglio di non     festeggiare il compleanno. Oggi, a distanza di un anno, è una gran bella canzone.        
Quali sono i vostri prossimi step?
           
Sicuramente non abbiamo voglia di fermarci e non vediamo l’ora di tornare ad incidere da Pan Music a Torino, ormai una seconda casa per noi. Sicuramente vedranno la luce altri singoli che andranno a confluire in un album: da lì capiremo la nostra dimensione musicale.

Pubblicato da Music Alive

Commenti

Questo post attualmente non ha commenti.

Lascia una risposta





MODULO DI CONTATTO 

Facci ascoltare la tua demo, se ne hai già una! 

[contact-form-7 404 "Non trovato"]

play_arrow skip_previous skip_next volume_down
playlist_play